Menu Chiudi

Pesci: Il Tombarello

tombarello

L’articolo di oggi, riguardante i pesci è dedicato al tombarello.
buona lettura.

Il suo nome scientifico è “Auxis Rochei” ma comunemente viene chiamato Tombarello e appartiene alla famiglia Scombridae.

Ha le caratteristiche usuali dello sgombro, possie pinna dorsale spinosa e molle, piccole pinnette sulla linea mediana della parte posteriore dorsale e ventrale del corpo.
Possiede una forma idrodinamica, peduncolo caudale stretto e coda lunata.
La pelle è liscia, ma nella parte anteriore del corpo è cooerta da da scaglie minuscole.
C’è un ampio spazio tra le due pinne dorsali, e nella maggior parte dei casi ci sono 8 pinnette ulla parte dorsale posteriore e 7 pinnette sulla parte ventrale posteriore.

Una plica carnosa, chiamata processo imnterpelvico, è presente tra le pinne pelviche.
Un’estenzione della parte anteriore con scaglie del corpo si estende in avanti lungo tutta la linea laterale, ed è larga da 6 a 28 file di scaglie al di sotto della seconda pinna dorsale.
La orima pinna dorsale ha 10/11 raggi, la seconda pinna dorsale ha 11/12 raggi, mentre la pinna anale generalmente possiede 13 raggi.
La sua colorazione è verde/blu sulla parte superiore dei fianchi e sul dorso, con strisce strette e obligue oppure con barre che si estendono nella zona centrale del corpo, fino alla linea laterale, mentre la parte inferiore del corpo è di colore argentea brillante.

In natura si nutre prevslentemente di piccoli pesci, crostacei e gamberetti.
È possibile trovarlo in mare aperto, ma molto spesso anche vicino alla costa su scogliere naturali e non, esterno dei porti, e spiagge profonde.


Fonte: “il grande libro della pesca”
Simone Aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.