L’articolo di oggi riguardante i pesci è dedicato a come distinguere i Tonni Rossi dagli alletterati e dai Tombarelli quando sono di taglia molto piccola.
Buona lettura! 🙂

Prendiamo questo articolo un po come un’aggiornamento, o una continuazione dell’articolo “Shore Jiggingi: i pesci”, utilizziamo anche la stessa immagine usata di quell’articoletto scritto un paio di anni fa.

Settembre si avvicina, e con lui si avvicina anche una dei periodi più belli per chi pratica lo Shore Jigging, non tanto per Settembre in se stesso, ma per Ottobre e Novembre, che, almeno nella mia zona consente di fare belle catture tra Ricciole, Lampughe, Palamite, Alletterati, Tombarelli ecc…
Purtroppo, tra questi pesci è molto facile imbatterci nella cattura di piccoli esemplari di Tonno Rosso, che spesso, volontariamente o involontariamente, viene confuso con Alletterati e Tombarelli. (Clicca sui nomi dei pesci per accedere alle loro schede)
Come possiamo vedere dalla descrizione in seguito, è veramente molto facile distinguere queste tre specie di pesci.


Tonno Rosso:
Rispetto alle altre specie è facilmente distinguibile anche dalla parte superiore del corpo, che non presenta sul dorso “disegni” ondulati simili a quelli degli Sgombri come avviene invece nel Tombarello e nell’Alletterato, ma ha invece un colore uniforme, generalmente blu, anche molto scuro, quasi tendente al nero.
Presenta delle bande verticali, che possono essere più o meno accentuate, e piccole pinnette sulla cosa sono di tonalità gialla.
Clicca qui per accedere alla scheda del Tonno Rosso.


Tombarello:
A differenza del Tonno Rosso possiede una colorazione blu/verdastra sulla parte superiore del corpo, e possiede dei “disegni” ondulati molto simili a quelli che hanno gli Sgombri sul Dorso.
Clicca qui per accedere alla scheda del Tombarello.


Alletterato:
Anche l’Alletterato, possiede dei segni ben distintivi dal Tonno Rosso nella parte superiore del corpo, possiede una colorazione blu, blu scora o verdastra, e anche lui, proprio come il Tombarello possiede dei “disegni” ondulati molto simili a quelli che gli Sgombri hanno sul dorso.
Inoltre, come “segno” distintivo dal Tombarello, l’Alletterato possiede 3-6 macchie scure dietro e/o sotto la pinna pettorale.
Clicca qui per accedere alla scheda dell’Alletterato.


Al di là di questo, tutti gli anni assistiamo ad inutili mattanze dei pesci sopra citati, di taglia veramente molto piccola e del peso irrisorio, non vi riporto nemmeno le misure minime di legge, quelle servono a poco, molte misure minime le trovo un po ridicole, e i controlli purtroppo non vengono fatti.
Non sono e non voglio passare per un “predicatore del C&R”, quelli stanno antepatici anche a me, ma vi invito ad utilizzare un po di buon senso, a rilasciare i pesci di piccola taglia e a “maneggiarli” con cura, e a non compiere inutili stragi di pescetti che magari non toccano i due etti.


Nel caso, all’utilizzo di un pizzico di buon senso preferiate fare una moria inutile di pesci di pochi etti o inutili stragi, fossi in voi prenderei seriamente in considerazione l’idea di abbandonare la Pesca, questa sarebbe la prova evidente che la Pesca non fa per voi!!!


Simone Aprile
Fonte: “Il grande libro della pesca”
Fonte immagini: “Google”