10601308_680292265389128_751321388_n

Continuiamo con le interviste, quella di oggi è dedicata ad un pescatore che io personalmente stimo e ammiro moltissimo.
Ecco l’intervista a Giuseppe Fantini!!!
Buona lettura… 🙂


Ciao, parlaci un po di te…


Ciao Simo, mi chiamo Giuseppe, ho 31 anni e… boh, non so che altro dire, che pesco con gli artificiali credo sia inutile aggiungerlo giusto??? 🙂


Da quanto pratichi la tecnica dello Shore Jigging? E come hai iniziato?


Bella domanda,visto che non ricordo quello che ho mangiato a pranzo, comunque sono parecchi anni, 7/8 forse di più, ricordo che agli inizi gli unici jig che riuscivo a trovare eran i metallic sardine, gli herring e i sea-rock, ora il problema è l’opposto, troppa scelta, poi uno va alla neuro…


Che attrezzatura utilizzi solitamente?


Solitamente utilizzo attrezzatura dai 7 agli 8 piedi per una questione di controllo e versatilità, sto valutando l’aquisto di una 9″ da utilizzare in un paio di spot che richiedono grandi distanza di lancio, ma devo controllare il maialino salvadanaio per vedere se le finanze me lo permettono :), per quello che riguarda i mulinelli Shimano taglia 5000, e DAIWA 4000, trecciati solitamente da 25/35lb a seconda dello spot.


10601055_680293412055680_1234238829_n


Il tuo jig preferito?


Uno solo??? facciamo uno per categoria dai, allora long dico Gekitsui Viva, short Ima Gun, e come ibrido ci metto il Duo Fusion.


Che pesce preferici insidiare?


Di sti tempi tutti i pesci di taglia sono ben accetti all’assist, certo che ci son pesci come il dentice che ti danno un’emozione pazzesca quando salgono a galla con i loro colori…


Raccontaci della cattura che più ti ha dato soddisfazione e che ti è piaciuta di più…


Con un metal jig probabilmente un grosso barracuda l’anno scorso durante un afoso pomeriggio estivo, il mare era molto mosso, avevo provato altre tipologie di artificiali senza risultati,montai un metal da 55gr, animazione lenta a mezz’acqua e pesce in canna… belle gioie.


10580456_680292245389130_1008923661_n


Nella tecnica dello Shore Jigging, vengono sempre più usati oltre ai casting jig, cucchiaini, arpoon, kabura e inchiku. Sei favorevole o sei più un purista e tendi solo ed esclusivamente ad utilizzare casting jig?


Il discorso esche è solo una questione di terminologia,io pesco con gli artificiali, che siano di piombo, plastica o legno poco importa, a volte se sono in uno spot con particolari condizioni utlizzo solo metal, altrimenti spazio usando minnow, stickbait, ect… cerco di capire ciò che potrebbe aiutarmi a scatenare un attacco da parte di un predatore, il tipo è soltanto un mezzo…


Come vedi il futuro dello Shore Jigging?


Sarò sincero Simo… non lo vedo bene, e questo non perchè la tecnica non abbia le potenzialità, ma perchè il nostro è un “hobby” legato a doppio filo con la salute del mare, se il mare è sovrasfruttato, con reti, strascico e ciancioli ovunque,diventa sempre più difficile per noi poveri angler trovare anche solo uno spazio dove lanciare senza rimanere impigliati in una rete, figuriamoci effettuare la cattura da sogno…. spero che le cose cambino,ma visto come funziona un pò ovunque la vedo dura…


10585618_680292792055742_1235401090_n


Cosa consigli a chi si sta avvicinando alla tecnica dello Shore Jigging?


Cosa consiglio? di cambiare hobby, troppi cappotti… mahhaha no scherzo, sperimentare, dedicare molto tempo a capire periodi, condizioni e spot, e soprattutto non arrendersi mai 🙂


Vuoi aggiungere qualcosa?


Si, saluto te Simo, un gay di Savona che tu conosci bene, e tutti quelli che mi conoscono… fa molto telefonata alla radio ma va bene lo stesso… un abbraccio.


10602943_680292508722437_1077643895_n